• foto

Ti trovi in: Specializzazioni > Chirurgia Orale > Asportazioni di cisti mascellari

Asportazioni di cisti mascellari

Alcune informazioni di carattere generale sule cisti dei mascellari:

  • Cisti: una cavità neoformata e patologica rivestita da epitelio.
  • Pseudocisti: una cavità neoformata e patologica non rivestita da epitelio.

Classificazione

Cisti Odontogene

C.O. Malformative

  • Follicolare o Dentigera
  • Eruttiva
  • Gengivale
  • Cisti laterale
  • Cisti botrioide
  • Cisti odontogena ghiandolare

C.O. Infiammatorie

  • Apico-Radicolari
  • Paradentali

C.O. Neoplastiche

  • Ameloblastoma cistico
  • Cisti odontogena calcificante
  • Neoplasia che insorga su una cisti pre-esistente
  • Tumore cheratocistico odontogeno

Cisti Non Odontogene

  • Cisti del dotto naso-palatino
  • Cisti globulomascellare
  • Cisti naso-labiale
  • Cisti della linea mediana

Pseudocisti

  • Cisti solitaria dell’osso
  • Cisti aneurismatica dell’osso
  • Cavità ossea di Stafne

Le cisti più frequenti (90%) in assoluto sono:

  • Cisti Apico-Radicolare
  • Cisti Follicolare o dentigena

CISTI APICO RADICOLARE

La Cisti apico-radicolare è una cisti infiammatoria che insorge in corrispondenza dell’apice di un dente necrotico.

E’ la forma più frequente di cisti odontogena, e da sola rappresenta più del 70% di tutte le cisti odontogene. Colpisce soggetti di tutte le età, con un picco sui 40-50 anni.

La presentazione clinica è variabile.

L’indagine radiologica evidenzia una classica lesione cistica all’apice di dente non più vitale. E' importante per la diagnosi l'associazione con dente necrotico.

Può diventare molto grande. Inizialmente si forma un’area di tessuto di granulazione (c.d. “granuloma apicale”) che si localizza in corrispondenza dell’apice del dente In un secondo tempo la cavità centrale inizia a rivestirsi di epitelio di tipo squamoso,

pluristratificato.

Trattamento: Vengono effettuati sia trattamenti non chirurgici che l’asportazione chirurgica, a seconda dei casi.

Caso clinico di cisti Apico-Radicolare

CISTI FOLLICOLARE O DENTIGENA

Cisti che deriva dall’epitelio dell’organo dello smalto

  • E’ la forma più frequente di cisti odontogena malformativa e costituisce il 20 % circa
  • delle cisti odontogene.
  • E’ più frequente nel sesso Femminile, mentre è rara nei maschi.
  • Può insorgere in un ampio range di età, compresa quella pediatrica, con un picco sui 30 –40 anni.
  • Le Sedi più frequenti sono: Denti inclusi, soprattutto VIII mandibolare o mascellare.
  • L’aspetto radiologico è caratteristico: tipicamente la cisti dentigera include la corona del dente incluso.

Le cisti follicoloari o dentigere si possono presentare come piccole lesioni scoperte occasionalmente, in corso di indagini radiologiche routinarie.

Tuttavia, se lasciate in sede, possono crescere diventando molto grandi.

La Prognosi è buona. L’asportazione chirurgica è in genere curativa.

Caso clinico di Cisti Dentigena o Follicolare

Le nostre attività cliniche

inizio pagina