• Domande e risposte (FAQ) dentista
 

Richiedi un'informazione

Nome e cognome:

Telefono:

E-mail:

Messaggio:

Scrivi il codice:

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali come da Informativa sulla Privacy.

 

Ti trovi in: Domande frequenti

Domande frequenti

Perché voi dentisti siete così "cari"?
I dentisti sono definiti "cari" perchè le spese di gestione e le apparecchiature utilizzate in uno studio dentistico sono le stesse di una qualsiasi clinica privata e specializzata in cui operano ginecologi, oculisti ecc... Quindi esistono dei costi reali e fissi molto alti che vanno considerati unitamente alla durata e alla complessità del trattamento clinico da effettuare. Inoltre i dentisti devono sopperire all'assenza di strutture pubbliche sul territorio e per poter garantire la massima qualità è necessario fare investimenti importanti sia per quel che riguarda le apparecchiature che la qualita’ professionale delle competenze.
Esiste il rigetto in Implantologia Dentale?
Il materiale utilizzato in implantologia dentale è il titanio di tipo medicale chirurgico, un materiale totalmente biocompatibile, lo stesso utilizzato nella chirurgia Ortopedica per le protesi del femore, del ginocchio ecc... Quindi possiamo concludere che il rigetto in implantologia non esiste.
Il Carico immediato si può fare in tutti i casi?
La possibilità di effettuare il carico immediato dipende essenzialmente dalla buona stabilità primaria che l’impianto possiede al momento del suo avvitamento nell’osso, che a sua volta dipende da diversi fattori, quali la qualità e quantità ossea, la posizione dell'impianto, la quantità dei tessuti molli e non ultimo la capacità clinica dell’operatore... Quindi come regola generale bisogna preliminarmente effettuare delle indagini radiografiche accompagnate da una visita che permette di prevedere a grandi linee se è possibile o meno effettuare il carico immediato, diagnosi che sarà poi confermata durante l'intervento chirurgico.
L’ortodonzia invisibile è idonea per tutti i casi clinici?
Come in tutte le branche odontoiatriche, anche in ortodonzia c'è la necessità di effettuare indagini radiografiche ed una visita clinica che permetta di valutare il caso nella sua peculiarità e complessità. In linea di massima l'ortodonzia invisibile è idonea in casi di affollamenti dentali non gravi, rotazioni e problematiche di tipo estetico, quindi non è idonea per tutti i casi clinici.
Un dente devitalizzato può far male?
Un dente devitalizzato, può continuare a far male anche per 30-40 giorni dopo l'ultima devitalizzazione, anche se eseguita bene. La presenza di dolore che superi i 3 mesi, invece, deve far sospettare che ci sia un problema. Inoltre un dente devitalizzato può ammalarsi per altre ragioni diverse dalla causa iniziale che ha portato alla necessità di devitalizzarlo. Queste cause possono essere: parodontali, traumatiche ed apicali, quindi su un dente già devitalizzato possono comparire secondariamente delle patologia che possono causare dolore.
Il fumo influisce sulla sopravvivenza implantare?
Il fumo può determinare la perdita precoce di un impianto, quindi è fondamentale che chi si sottopone a terapia implantare riduca il numero di sigarette e curi molto bene l'aspetto dell'igiene orale.
Quante volte l’anno è necessario effettuare una pulizia dei denti?
Le linee guida consigliano di effettuare un'igiene orale ogni 6 mesi, anche per permettere un periodico controllo da parte del dentista.
La malattia parodontale (piorrea) è contagiosa?
La malattia parodontale è causata dalla presenza di batteri parodontopatogeni, il che implica che sia anche una malattia contagiosa. Inoltre la malattia parodontale è anche una malattia genetica, che viene trasmessa da genitori a figli.
Esistono tecniche per far ricrescere l’osso?
Le tecnologie moderne prevedono l'utilizzo di innesti e di materiali sintetici per permettere la rigenerazione ossea guidata (GBR). Grazie a questi innesti è poi possibile intraprendere una terapia implantare e protesica.
Una persona adulta può effettuare un trattamento ortodontico?
Sì, è possibile effettuare un trattamento ortodontico anche in un paziente adulto, sempre con preliminari indagini radiografiche ed una accurata visita clinica.
L’uso del filo interdentale è necessario o è sufficiente l’uso dello spazzolino?
L'uso del filo interdentale è fondamentale per la pulizia degli spazi tra dente e dente; quindi, la rimozione meccanica di tutta la placca batterica non è possibile effettuarla con il solo uso dello spazzolino.
Lo sbiancamento dentale reca danni ai denti?
Lo sbiancamento dentale professionale effettuato da personale qualificato in uno studio dentistico non arreca danni ai denti.
Che cos’è la tecnica "All on Four"
La tecnica All on Four prevede il posizionamento di una protesi fissa su soli 4 impianti, di cui i 2 posteriori sono posizionati inclinati per evitare i seni mascellari o i nervi mentonieri e per evitare lunghe e costose procedure di innesto osseo o rigenerazione ossea. Grazie a questa tecnica è possibile ottimizzare i tempi, riducendo la durata del trattamento ed i costi.
Perché gli impianti dentali non durano come i denti naturali?
Gli impianti sostituiscono le radici dei denti ma non posseggono gli stessi importanti recettori presenti nei denti naturali. Per questo motivo gli stress ed i carichi che sopportano gli impianti sono maggiori.
Che cos’è un impianto dentale?
Un impianto dentale è una vite in titanio biocompatibile che, inserito nell'osso, si connette intimamente a quest’ultimo diventando una radice dentaria artificiale. Su questa radice è poi possibile inserire una corona protesica in sostituzione del dente mancante.
Si dice che le protesi in ceramica possono scheggiarsi, è vero?
E' vero, le protesi di ceramica possono scheggiarsi per diversi motivi. Spetta pertanto al clinico, in collaborazione con l’odontotecnico, saper valutare i corretti parametri funzionali e biomeccanici che ridurranno al minimo questo inconveniente.
Qual è la causa più frequente dall’alito cattivo?
Le causa possono essere molteplici, tuttavia la cattiva igiene orale ed il fumo possono avere delle conseguenze determinanti nella presenza di alitosi.
Che differenza c’è tra la TAC convenzionale e quella moderna (CBCT)?
La CBCT è una tomografia moderna a basso dosaggio che permette la visualizzazione tridimensionale delle ossa mascellari del paziente, mentre la TAC è un esame di vecchia concezione in cui la quantità di raggi x assorbita dal paziente è circa 10 volte maggiore rispetto alla CBCT.
La pulizia dei denti fatta molte volte all’anno può creare danni ai denti?
Se la pulizia viene eseguita da personale qualificato non può arrecare danni ai denti, anche se troppe pulizie ravvicinate nel tempo, in alcuni pazienti, rischiano di indebolire lo smalto.

Le nostre attività cliniche

inizio pagina